E alla fine anche Wonder Woman…..

Siamo sinceri. Non è che ci volesse chissà quale nuova scoperta tecnologica o team di studiosi che hanno creato nuovi materiali grazie ai bosoni di Higgs per scoprire che la nostra cara Wonder Woman non ce la raccontasse proprio tutta.

Greg Rucka, lo scrittore e disegnatore che è succeduto al creatore del fumterro William Moulton Marston, in una recente intervista si è lasciato sfuggire delle dichiarazioni piuttosto ambigue sulla sua eroina.

Alla domanda precisa se Diana Price (Il vero nome di Wonder Woman) fosse una quantomeno bisessuale perchè proveniente da Themyscira, un’isola solo di donne amazzoni priva di uomini, la sua risposta non ha lasciato molto dubbi in proposito.

“La questione è molto più complicata di così, un’amazzone non guarda ad un’altra amazzone e dice ‘sei gay’, semplicemente perché il concetto stesso non esiste. Themyscira dovrebbe essere un paradiso. Si dovrebbe essere in grado di essere felici, lì. Si dovrebbe essere in grado – in un contesto in cui la felicità è possibile, e parte di quanto ha bisogno un individuo è un partner – di avere una storia d’amore romantica, soddisfacente e sessuale. E l’unica opzione sono le donne. Ma un’Amazzone di certo non guarda un’altra Amazzone e le dice ‘sei gay’. Non lo fanno, e basta. Il concetto non esiste“

Insomma in poche parole non è omosessuale perchè è un concetto che non esisteva già nel dicembre del 1941, quando fece la sua prima apparizione, Wonder Woman dichiarò al mondo che il suo amore era puro e non incanalabile in schemi.

Non dimenticare di iscriverti a RETE GAY

Clicca qui registrarti !!!

Sigla Wonder Woman 1975

Random Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

WordPress spam blocked by CleanTalk.