(Notizie) Le città dove gli omosessuali vivono meglio

La Human Rights Campaign, come accade ogni anno, ha appena diffuso l’elenco aggiornato della città degli Stati Uniti d’America ritenute più LGBT-friendly a partire da una serie di elementi – leggi municipali, politiche sociali e servizi per le persone LGBT che vi risiedono o vi lavorano – che vengono poi tradotti in un punteggio da 0 a 100.

In queste edizione 2016 sono state prese in considerazione 506 città degli USA, 98 in più rispetto all’edizione precedente e oltre 350 in più rispetto al 2012, anno in cui è stato lanciato il Municipal Equality Index (MEI).

Ad ottenere il punteggio massimo sono state ovviamente le grandi città come New York, San Francisco e Boston, ma sorprende scoprire che ci sono ben 37 città, ribattezzata All Star Cities, riuscite a ottenere tra gli 85 e i 100 punti pur trovandosi in Stati in cui non sono presenti leggi che vietano o puniscono la discriminazione delle persone LGBT.

Tra queste – qui trovate l’elenco integrale – figuranoPhoenix, Arizona

 

Orlando, Florida

Atlanta, Georgia

Indianapolis, Indiana

New Orleans, Louisiana

Louisville, Kentucky

Detroit, Michigan

St. Louis, Missouri

Missoula, Montana

Cincinnati, Ohio

Philadelphia, Pennsylvania

Austin, TexasArlington, Virginia

A far salire il punteggio per queste città sono stati una serie di fattori importanti per la comunità LGBT, come l’elezione di un politico gay o l’offerta di servizi per le persone con l’HIV.

Chad Griffin, presidente della Human Rights Campaign, ha spiegato:

Quest’anno decine di città degli USA hanno mostrato di volersi impegnare per le persone LGBT nelle loro comunità anche quando i governi non lo stanno facendo.

Link originale all’articolo (QUI)

Non dimenticare di iscriverti a RETE GAY

Random Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

WordPress spam blocked by CleanTalk.