Si può essere etero nella vita e Gay solo per una notte o viceversa?

Uno dei motivi per cui personalmente non concepisco il concetto alla base del definirsi gay o etero, sta nel fatto che siamo solo persone, senza nessuna differenza, se non per quello che succede nella camera da letto. E’ mio personale parere pensare che…

“In amore e nel sesso tutto è concesso, senza freni, senza limiti, senza preclusioni, a patto che si rispettino 3 dogmi. Condivisione e accettazione col partner di ciò che si sta facendo, rispetto morale della persona con cui si condividono i momenti e no, assolutamente no, minori anche se consenzienti.”

Tornando alla domanda dell’articolo “Si può essere gay solo per una volta nella vita anche se si è etero?” o anche “Si può essere Gay tutti i giorni ma etero almeno una volta” ?

La risposta è ovviamente si e anzi più della metà degli uomini omosessuali ha avuto un rapporto completo con almeno una donna e quasi 2/3 delle donne omosessuali con un uomo.

E invece gli etero ?

Le statistiche sono un pò più bugiarde perchè per un etero, aver avuto anche solo una volta un rapporto omosessuale, lo farebbe sentire gay in tutto e per tutto. Non a caso prediligono l’andare con Trav e Trans per salvare la faccia e, permettetemi la battuta, salvare un pò meno l’altra estremità

Si parla di circa 1 Etero su 5 che almeno una volta ha avuto un rapporto con lo stesso sesso, tanto che nella community LGBT vengono definiti come “Curiosi” e cioè.. “no, non sono gay, però se capita l’occasione….”

Contrariamente a quanto si creda, il “Curioso” predilige un ruolo attivo nella fellatio ma assolutamente passivo in tutto il resto, quasi il totale desiderio di essere dominato e trattato male dal partner. Un modo segreto per provare nuove sensazione e uscire fuori da quel ruolo di macho che ha o che avrebbe voluto avere con l’altro sesso, un modo per provare quello che lui avrebbe voluto far provare alle sue partner.

Non dimenticare di iscriverti a RETE GAY e iniziare a conoscere nuove persone e fare nuove amicizie !!!

Allora perchè non definirli bisessuali?

Perchè anche se hanno avuto un rapporto omosessuale non hanno la tendenza di rifarlo nel breve o affatto. Per loro c’è l’appagamento di una fantasia, non un reale piacere nel contatto dello stesso sesso, una ricerca di pure sensazioni che niente hanno a che fare con l’attrazione.

Non si innamoreranno mai del partner, non accetteranno mai di limonarci, difficilmente glielo toccheranno a dovere. Il loro è un bisogno di sentirsi presi, cosi’ come hanno fatto loro almeno nelle fantasie

Per le donne è la stessa cosa?

Non proprio, una donna etero ha un problema perennemente irrisolto con la masturbazione. Masturbare un uomo è facile, farglielo con la bocca, chi più chi meno, ci si riesce tutte, ma trovare qualcuno che sappia farlo a loro e che conosca i loro tempi orgasmici è possibile solo con un’altra donna. Inoltre si è più estete e si sa apprezzare maggliormente il dettaglio, la lingerie, la movenza e la sensualita, cose che per un uomo etero sono argomenti pressochè sconosciuti.

Random Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

WordPress spam blocked by CleanTalk.