10 film che nascondono l’omosessualità dei propri personaggi

Alle volte sono nascosti appositamente, perché sarebbero inaccettabili, altre sono invece lì, sottili ma inseriti volutamente ad un livello di lettura più profondo per raccontare bene l’ipocrisia della società che li genera, sempre i sottotesti omoerotici lavorano ad un livello inconscio.

Ben-Hur, l’originale, è uno dei pochi film nella storia del cinema il cui sottotesto omoerotico è stato ampiamente dichiarato dallo sceneggiatore (non accreditato) Gore Vidal, che scrisse la storia tra Giuda Ben-Hur e Messala proprio come una storia gay, senza farlo capire apertamente. Le motivazioni che guidano il protagonista verso l’altro, l’odio così profondo che si instaura tra i due, sono figli di un rapporto d’amore e non di amicizia. Eppure la sottotrama è così abilmente mascherata che solo chi ha occhi per vederla se ne accorge, e addirittura nemmeno il conservatorissimo e molto repubblicano Charlton Heston se ne accorse pur dovendo interpretare il protagonista.

Problema che non si pone certo questa settimana con l’uscita al cinema del nuovo e molto meno complesso Ben-Hur di Bekmambetov, trionfo del semplicismo anche da questo punto di vista.
Abbiamo cercato quindi di fare ordine tra i film in cui una storia d’amore gay è stata fatta passare, intenzionalmente o meno, come grande amicizia, trovando i nostri 10 migliori criptogay.

1. Ravenous

L’horror cannibale del 1999 contiene una traccia omosessuale nei suoi presupposti.
Più che implicare l’omosessualità dei personaggi sembra raccontare dietro metafora il concetto in sé dell’omosessualità. Perché si narra di uomini che devono cibarsi proprio di altri maschi, e che nel farlo trovano la propria strada e accettano se stessi (oltre ad acquisirne in potenza).

2. Point Break

Action movie diretto da una donna ma terribilmente omoerotico nella complessa relazione che si stabilisce tra Bodhi e Johnny Utah. Keanu Reeves e Patrick Swayze si guardano e si cercano, diventano amici, ma in più di un’occasione il legame sembra essere così forte da risultare insostenibile, come se lo nascondessero in primis a loro stessi. Senza contare che per il desiderio inespresso (in realtà si litigano una donna) Johnny Utah non riesce a sparare all’amico dopo un estenuante inseguimento.

3. Top Gun

Non è difficile trovare un legame tra il culto dei corpi immensi del cinema americano degli anni ‘80 e l’omoerotismo, cioè tra i film con personaggi costantemente a torso nudo e l’amore gay. Ma Top Gun segna una vetta tutta particolare, perché nonostante sia fondato su una storia eterosessuale è pieno di ammiccamenti omoerotici (la partita di beach volley sembra uscita da un film LGBT) e una tensione palpabile tra i protagonisti che si misura negli spogliatoi, negli ammiccamenti o nella maniera in cui cercano di essere belli gli uni con gli altri.

Non dimenticare di iscriverti a RETE GAY e iniziare a conoscere nuove persone e fare nuove amicizie !!!

4. La Gatta Sul Tetto Che Scotta

Ci sono pochi dubbi sul fatto che la tragedia di Tenesse Williams contenesse una storia d’amore omosessuale al suo interno. Di certo non lo si poteva raccontare apertamente, tuttavia anche al momento di farne una riduzione per il cinema il sottotesto non fu nascosto, anzi. L’amico Skipper, inviso a Elizabeth Taylor che nella finzione è moglie di Paul Newman, è morto ma ancora così vivo nel suo ricordo da impedire qualsiasi erotismo tra i due e non sembra, da come ne parlano, proprio un amico.

5. 300

Probabilmente l’intento era quello opposto, era cioè quello di celebrare la virilità estrema (o piuttosto quella che ci si illude sia virilità). Ma l’esercito di uomini bellissimi, curatissimi in capigliature e barbe, ma anche costantemente a torso nudo e tutti palestrati sembra davvero uscito da un bar gay, come anche le dure mogli degli spartani. Solo Serse, il persiano, porta con sé dei toni omosessuali voluti e cercati, eppure è davvero difficile non vedere nel resto dei personaggi il trionfo di un’estetica da gay pride.

6. Gioventù Bruciata

Anche qui la storia in superficie è eterosessuale, giocata tra James Dean e Natalie Wood, ma ogni volta che il protagonista incontra o interagisce con il suo amico Plato qualcosa non torna. È vero che lo stile del film e la recitazione di James Dean tendono facilmente all’esagerazione e al patetico, ma l’attaccamento a Plato e l’intensità delle loro interazioni parla chiaramente.

7. Tango e Cash

Ancora anni ‘80 e cinema action americano di corpi grandi e grossi. Tuttavia stavolta alla regia c’è un regista russo che viene dal cinema d’autore, Andrei Konchalovsky, che progetta questo film come la summa del buddy movie e dirige gli attori come fosse una commedia sentimentale. I due non si sopportano ma devono stare insieme per esigenze di trama, battibeccano, si disturbano, si danno fastidio e cercano di superarsi. Nelle docce della prigione poi ci scherzano pure sul sottotesto gay.

Non dimenticare di iscriverti a RETE GAY e iniziare a conoscere nuove persone e fare nuove amicizie !!!

8. Rapina A Mano Armata

Nascosta nella struttura frammentata di questo grande film c’è una piccola scena molto intima in cui due vecchi amici sembrano pianificare di scappare da soli, lasciare le donne per stare soli loro due. Almeno uno dei due lo propone all’altro in un tentativo disperato di ultima conquista.

9. Nodo Alla Gola

Hitchcock aveva un gusto e un modo tutto suo di raccontare le sue storie. Molto spesso in queste l’erotismo era essenziale sebbene mai raccontato esplicitamente (La Donna Che Visse Due Volte è il massimo, ma anche Intrigo Internazionale e La Finestra Sul Cortile vivono di momenti di pura eccitazione sessuale), in Nodo Alla Gola però i due padroni di casa della festa con morto che costituisce il film stesso sono abbastanza chiaramente compagni nella vita.

10. Will Hunting – Genio Ribelle

Nel mondo di Will Hunting, nella sua periferia operaia dove regna la violenza e la cultura è quasi un peso, una storia omosessuale sarebbe inaccettabile, tant’è che poi il protagonista stabilirà un legame con una donna. Tuttavia il suo amico di sempre (Ben Affleck) sembra vivere un rapporto di distanza e vicinanza sentimentale molto più intenso e profondo di quello che esiste tra amici.

Random Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

WordPress spam blocked by CleanTalk.